Telecamere ad uso industriale: attacchi C e CS

Le lenti di tipo C e CS sono lenti con attacco filettato adottate sulla maggior parte delle telecamere di uso industale. L'unica differenza tra le due tipologie risiede nella differente distanza della lente dal sensore una volta alloggiata sulla camera: l'attacco CS prevede un attacco ~5 mm più vicino al sensore rispetto al C, in quanto quest'ultimo è progettato per una distanza focale di 17.526 mm (contro i 12.5 mm dell'attacco CS).

 

 

Sia l'attacco C che quello CS sono larghi 1 pollice e presentano filettature standardizzate con passo di 32 spire per pollice, la qual cosa è di grande comodità nel caso si renda necessario montare un anello di adattamento per ottenere la corretta distanza focale.

 

 

Le lenti di tipo C possono essere usate anche su attacchi CS, utilizzando un anello distanziatore di circa 5 mm di spessore. Se, viceversa, fosse necessario montare una lente CS su di una camera con attacco C, ciò non sarebbe possibile a meno di apportare fisicamente modifiche alla scocca della telecamera, in quanto si otterrebbe un'immagine sfocata. Per questo motivo una telecamera con attacco CS è compatibile con lenti sia di tipo C che CS, mentre una telecamera con attacco C è compatibile solo con lenti omonime). Le telecamere più versatili adottano un attacco CS ed includono un anello di adattamento per l'attacco C.

Dal punto di vista della produzione, le lenti con attacco CS hanno minore costo, poichè comportano l'impiego di un numero minore di componenti in vetro, a fronte della stessa qualità dell'immagine. Le lenti con attacco di tipo C sono tipicamente usate sui teleobiettivi e per elevati zoom.

 

Download PDF 

 

Ultime notizie

Le ultime novità di Waveng:
Eseguito il monitoraggio strutturale del Colosseo
Monitoraggio del comportamento dinamico, come supporto alla definizione degli interventi di restauro e consolidamento dell’edificio. Per stabilire la portata del disturbo causato dal traffico nei dintorni dell'anfiteatro si utilizza il sistema di monitoraggio THOR.
Tecniche istochimiche ed ultrastrutturali in libreria
È disponibile in libreria "Tecniche istochimiche ed ultrastrutturali" per gli studenti dei corsi di Biologia.
l progetto di una rete per il monitoraggio dinamico del ponte girevole San Francesco da Paola a Taranto
Il monitoraggio strutturale dei ponti quale strumento a supporto della gestione delle reti di trasporti, indispensabile base di informazioni necessarie a progettare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e di adeguamento o miglioramento.
La pagina di Shop Eyes è online
Shop Eyes è un sistema semplice e compatto che permette il conteggio e il tracking dei volti presenti nell'area di interesse.